fbpx

Twitch è una delle piattaforme di streaming video più popolari al mondo, dove a farla da padroni sono i contenuti in diretta, i live streaming.

Il social media, di proprietà di Amazon, vede riunirsi ogni giorno una community globale di oltre 2,5 milioni di persone, che condividono momenti di intrattenimento live consumando e creando contenuti.

LA NASCITA DI TWITCH

Twitch nasce nel 2011 come canale dedicato esclusivamente a videogiochi e gaming competitivo della piattaforma di streaming Justin.tv. 

Nel 2013 diventa il sito di gaming competitivo più popolare e dopo l’acquisizione da parte di Amazon, nel 2014, arriva ad avere in media un milione di utenti attivi all’ora.

LA CRESCITA DI TWITCH

Da piattaforma per il gaming, Twitch si è ampliata in direzioni più eterogenee.

Il gaming resta la sua colonna portante, la piattaforma è infatti la casa dei videogiocatori“, dove i game players giocano e testano in diretta  gli ultimi giochi usciti sul mercato, ma non solo.

Su Twitch ci si fa un’idea su un determinato videogioco, si discute con gli altri utenti attraverso la chat integrata nel servizio ma, da “casa dei videogiocatori” , Twitch si è trasformata nella “casa dai molteplici contenuti”.

Al suo interno è possibile approfondire svariate passioni: dall’arte alla musica, dallo sport alla politica e così via. I contenuti non legati al gaming sono quadruplicati e la piattaforma si sta quindi avvicinando sempre di più a un pubblico generalista, attirando così maggiori guadagni, creatori di contenuti e investitori pubblicitari.

TALK SHOW E TV DEL FUTURO?

Quando parliamo di talk show pensiamo al format televisivo, ma il fenomeno sta prendendo ampio spazio anche sul web.

La classica struttura con ospiti e intervistatore, che dialogano su temi di politica e attualità sta ottenendo infatti un seguito notevole anche su Twitch.

La piattaforma si presta bene a questo format e permette ai creator di trasmettere in diretta e guadagnare tramite le donazioni degli spettatori. 

Con Twitch i talk show del web riescono a connettersi meglio con gli spettatori, in un modo difficilmente attuabile in tv.

La chat integrata è infatti uno dei vantaggi che rende Twitch unico: consente l’interazione immediata fra utenti e creator, rende gli show in diretta unici e più vicini al pubblico, permette un maggiore engagement e una più facile fidelizzazione degli spettatori.

Twitch sembra quindi pronta a entrare nelle case degli italiani.

Il canale Twitch di Ivan Grieco (fonte Wired)

TWITCH E LO SCENARIO ITALIANO

Se guardiamo le analytics pubbliche di alcuni streamer notiamo infatti che Twitch ha messo radici belle salde anche in Italia. 

Fra gli autori spicca il 29enne Ivan Grieco che si è fatto notare grazie a live dedicate alla politica e ai fatti salienti del giorno, che attirano migliaia di spettatori e commenti. Di recente anche l’ex premier Giuseppe Conte è stato ospite del suo canale, dimostrando l’interesse che ora anche i talk show sul web suscitano. 

Space Valley invece raduna ospiti e amici per discutere di cibo e snack con la propria comunità di un milione di fan; Pow3r  ha creato una serie dal titolo Talk Show in cui si parla principalmente di videogiochi, TalkInk è una serie dove gli ospiti vengono intervistati mentre si tatuano, Claudio Di Biagio, regista televisivo, conduttore radiofonico e youtuber, fa un format di intrattenimento su cinema, storytelling e giochi di ruolo mentre anche testate giornalistiche come Open, il quotidiano online diretto da Enrico Mentana, sbarcano sulla piattaforma.

Il canale Twitch di Claudio Di Biagio

TWITCH VS YOU TUBE

Il successo di Twitch si deve anche alla diversa struttura del “fratello maggiore” YouTube.

Rispetto a YouTube, che basa la monetizzazione dei suoi creator solamente sulle pubblicità, il sistema creato da Amazon è decisamente più remunerativo.

Twitch consente infatti di basare il proprio business su abbonamenti che consentono agli utenti, a fronte di un pagamento mensile, di ottenere benefit di varia natura sul canale a cui ci si è iscritti. 

Sistema semplificato dal fatto che è possibile avere un abbonamento gratuito al mese collegando il proprio account Amazon Prime.

In attesa di capire se davvero Twitch diventerà la Tv del futuro, ci si può iscrivere alla piattaforma e curiosare tra i suoi canali, creando un account sul sito di Twitch selezionando il pulsante Iscriviti nella parte superiore della pagina.